Percorso di alta formazione sul vivere, sul morire, sull’amor☀️talita’ e sull’accompagnamento spirituale

Percorso di alta formazione sul vivere, sul morire, sull’amor☀️talita’ e sull’accompagnamento spirituale

Scuola di accompagnamento spirituale

Un percorso di alta formazione sul vivere, sul morire, sull’ amor☀️talità

Tu sei l’intero oceano in una goccia – Rumi

Un percorso di trasformazione profonda della mente-cuore rivolto a tutti gli opeatori della salute e della relazione, come pure e a tutti coloro che sono in un cammino interiore e che hanno familiarità con la dimensione del Silenzio. Questo percorso offre la possibilità di fare un approfondimento più mirato su quella soglia tra la dimensione spirituale dell’esistenza e la relazione con se stessi e con gli altri a partire da quel potenziale infinito che si sprigiona quando tocchiamo il mistero del vivere e del morire illuminato dalla nostra natura sacra e radiosa. Per citare le parole del Buddha: “Di tutte le impronte quelle dell’elefante è la piu’ grande. Similmente, di tutte le meditazioni di consapevolezza quella sulla morte, è la piu’ grande”. Il nostro sistema educativo non ci insegna ad esplorare l’aspetto trascendente dell’esistenza. Eppure la morte è qualcosa che accade in ogni istante ed è una compagna costante della nostra vita. Ci sono molti doni che la morte fa a chi osa guardarla in faccia ma “per scoprire il segreto dell’ignoto bisogna attraversarlo e arrendersi alla grazia disarmati”.

QUESTA PAGINA È ANCORA IN COSTRUZIONE.
ULTERIORI INFORMAZIONI SARANNO DISPONIBILI A BREVE!

Non distogliere lo sguardo dalla morte e dal suo inganno
seguilo senza farti domande, così come accetti il profumo di un fiore
o l’albeggiare di un fertile mattino.
Chi non cede ai sogni e alla magia della vita
non conosce né morte, né realta, né conforto.
Solo dimenticando potrai morire e rinascere.
Non cambiare il mondo:
diventa morte e potrai raggiungere la tua parte immortale.
Per scoprire il segreto dell’ignoto occorre attraversarlo
arrendersi alla grazia disarmati.
Tra mille anni cercherai di vederti attraverso i tuoi stessi occhi
o salverai dall’ abisso colui che in passato dimorò nei tuoi giorni.
Dentro ogni morte c’è una vita che conosciamo e figli
che ci ameranno col cuore dei nostri padri; dentro ogni morte
il principio di un’unica coscienza universale
e tanti piccoli frammenti di assoluto
come indecifrabili germogli in cui si cristallizza l’amore eterno.
Che tu sia respiro del vento, riflesso degli astri notturni, ombra
della mia assenza, mare calmo o scintilla divina, apri i miei occhi
e ovunque tu sia diretta portami con te, verso un destino
d’irresistibile bellezza che guidi le infinite possibilità del mio spirito
verso la compassione perenne.
Percorrerò ancora molti sentieri, aprendo varchi al di là del tempo
e nel miracolo di un momento estatico
mentre la gratitudine della vita si riapproprierà del suo mistero
nel mite bagliore di un raggio di sole
avrò smarrito per sempre la via del ritorno.
Solo chi sottrae il suo cuore alla ferocia dell’ego
e innalza templi all’ eterno 
sa che la morte non muore né mai nascerà .
(Karma Nur May)