Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

“Strofiniamo il buio per farne luce” Ritiro-laboratorio di meditazione di consapevolezza e Kum Nye con Roberta Peano

Novembre 11 @ 17:00 Novembre 13 @ 12:30

“É solo quando il nostro cuore è rotto che scopriamo qualcosa di inaspettato: il cuore non si rompe. Può solo aprirsi. Quando sentiamo sia l’amore che il dolore- insieme-nello stesso momento, il cuore esce dalla sua corazza. Vivere con il cuore aperto è sperimentare pienamente la forza della vita.”

John Welwood

Rallentare. Fermarsi. Tacere. Respirare. Ascoltare il nostro corpo. Fare spazio dentro il troppo pieno della nostra mente e della nostra vita quotidiana. Sono le condizioni che ci permettono di entrare in contatto con noi stessi in profondità, di ritrovare il nostro respiro e la nostra natura più autentica e sacra, a volte così offuscata dalla velocità, dagli impegni, dalla sofferenza, dalla paura.

Sediamo insieme nel silenzio della natura, delle pratiche contemplative, delle pratiche di integrazione mente-corpo del Kum-Nye (lo yoga tibetano), sostenuti dalle qualità dell’essere della gentilezza e della compassione, per offrire uno spazio e una presenza attenta a noi stessi, a quello che ci accompagna in questo momento della nostra vita.

Gli ultimi eventi globali hanno messo a dura prova le nostre capacità di adattamento e di resistenza, trasformazioni, cambiamenti, perdite, hanno ridefinito equilibri e relazioni, invaso il nostro vivere costringendoci spesso a difenderci, resistere, sforzarci, evitare, rimuovere, per andare avanti.

Ciò che giorno per giorno escludiamo dalla nostra esperienza va ad alimentare il nostro sistema protettivo e ci allontana un poco per volta da noi stessi, rischiando di diventare lentamente una prigione che non ci permette più di essere in contatto con il nostro benessere profondo, con la nostra salute intrinseca, con la gioia nella nostra vita, con le persone che amiamo.

La sofferenza che deriva dalle nostre esperienze di vita, ricordi, traumi, ferite antiche occupa gran parte della nostra mente e del nostro cuore, e ci impedisce di essere pienamente presenti, generando tensioni e rigidità nel corpo e nel nostro modo di affrontare la vita: non è più spontaneo lasciare andare, stare con le cose così come sono, accettare di non avere il controllo degli eventi, stare nel flusso del mutamento momento per momento.

Permettiamoci una pausa di silenzio che ci permetta di ritrovare calma, sicurezza e fiducia, nel profondo di noi stessi, offriamo la possibilità di venire alla luce a ciò che teniamo nascosto lasciando che si trasformi, nell’ospitalità del cuore, senza giudizi e senza fretta.

Quando ci permettiamo una connessione profonda con noi stessi, il nostro cuore  si apre, orientandoci naturalmente al nostro benessere. E’ coltivando la consapevolezza che possiamo ritrovare la nostra libertà e decidere per ciò che ci fa bene.

E’ necessario essere a proprio agio con il silenzio e avere un’esperienza personale di pratica meditativa.

‘La consapevolezza è la madre del nostro dolore quando si mette a piangere.’

Thich Nhat Hanh
Conduttrice

Roberta Peano, psicologa psicoterapeuta ad orientamento Sistemico-Relazionale e Contemplativo, specializzata in Mindfulness Clinica e Relazionale e nella conduzione di gruppi secondo l’orientamento Core Process del Karuna Institute (UK), con le insegnanti Anne Overzee e Deidri Gordon. E’ Supervisore Contemplativo, supervisore e formatore in diverse comunità che accolgono minori stranieri non accompagnati. Insegnante di Kum-Nye (Yoga Tibetano) in formazione continua con Maura Sills, insegnante e fondatrice del Karuna Institute. Lavora a Mondovì (CN) e Torino come psicoterapeuta cercando di integrare nella sua attività, come nella vita, le pratiche contemplative con un approccio evolutivo transpersonale ed energetico, offrendo percorsi di mindfulness, giornate e periodi di ritiro in presenza che offrano spazi di silenzio e di pratiche attinte a diverse tradizioni che presiedono all’esplorazione ed integrazione mente-corpo.

Data e luogo

Il ritiro-laboratorio si terrà nella splendida cornice dell’agriturismo Al Chersogno, un luogo con un’anima antica e pieno di poesia riservato per noi, a San Michele di Prazzo (CN), in Alta Valle Maira il 11-12-13 novembre, dalle 17 del venerdi alle 12.30 della domenica.

Quota di partecipazione

Il costo dell’iscrizione è di 150 euro più tessera associativa all’associazione SatiMudita (per maggiori informazioni sulla tessera associativa clicca qui), da versare tramite un unico bonifico a:

Associazione Sati Mudita     
Iban IT83 E030 6909 6061 0000 0128 339
Bic BCITITMM
Causale: Nome e cognome – Supervisione Contemplativa – SEDE 

Il pernottamento e i pasti saranno da pagare sul posto con un contributo di 140 euro, che prevede il pernottamento in camera doppia o multipla e i pasti. Se si preferisce la camera singola è prevista una maggiorazione di 20 euro. E’ possibile fermarsi per il pranzo della domenica con una tariffa agevolata di 20 euro.

Per maggiori informazioni scrivere a: segreteria@satimudita.com

Fill out my online form.

Trattamento dei dati personali