Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

‘Let it be, let it be… whisper words of wisdom: let it be’ – con Anne Overzee

Novembre 13, 2021 @ 11:00 13:00

Nel 1967 quando Dame Cecily Saunders iniziò a lavorare presso l’hospice di St Christopher che aveva appena fondato, diceva ai suoi pazienti morenti: ‘Tu sei importante perché sei… e faremo tutto il possibile non solo per aiutarti a morire in pace, ma anche per aiutarti a vivere fino alla fine’. Questo è stato l’inizio del movimento mondiale degli hospice e di un radicale ri-orientamento nel modo di prendersi cura dei morenti.



‘Tu sei importante perché sei…’ Per la maggior parte di noi è difficile riconoscere che siamo importanti per il semplice fatto di essere chi siamo. Per chi ci ama è questo ciò che conta, e non quello che facciamo. Le nostre vite sono così assorbite dal fare e dall’ottenere che spesso abbiamo una scarsa percezione del nostro essere e del suo bisogno di nutrimento in relazione. Per l’intero arco della vita, dalla nascita alla morte, questo bisogno rimane presente. Qualunque cosa attraversiamo, ivi inclusa anche la morte, abbiamo bisogno di quel senso di connessione
che il contatto ‘da essere a essere’ può offrire.

Quando ci prendiamo cura di qualcuno che si trova su una soglia significativa dell’esistenza, la sfida per noi sta nella nostra capacità di avere un rapporto intimo con noi stessi e di rispondere ai nostri bisogni. Quando questo avviene, siamo più disponibili a incontrare gli altri ovunque essi ‘siano’, e a lasciarli essere.
C’è tanta ‘saggezza sussurrata’ a cui possiamo attingere per imparare queste cose. Questa saggezza è ‘sussurrata’ perché non la si trova nei testi accademici di formazione per i medici, ma piuttosto nell’esperienza vissuta delle persone coinvolte nell’offrire sostegno. Spesso si tratta di donne che condividono oralmente la loro saggezza. In alcune culture tradizionali come il buddhismo tibetano, sono per lo più i monaci a sostenere i morenti attraverso la loro pratica e formazione. E tutti noi abbiamo la nostra personale saggezza da condividere!

In questo incontro Anne offrirà un’introduzione ai bisogni dell’essere e di ben-essere, come pure delle pratiche esperienziali per stare con noi stessi mentre siamo con l’Altro. Questo fornirà una base di partenza da cui procedere nella formazione per esplorare in che modo ognuno di noi può generare campi di contenimento spirituali e relazionali per il nostro lavoro con persone che stanno attraversando delle soglie significative.

La nostra presenza incarnata è la chiave per stare con noi stessi e con l’altro, e verranno offerte delle pratiche per esplorarla. Ci saranno momenti in cui staremo semplicemente insieme in silenzio, e pratiche del cuore per lasciar essere. L’intenzione è che questo possa nutrire i pozzi della vita che si trovano nel profondo del nostro essere e che ci collegano gli uni agli altri e alla Madre Terra.

DATA E LUOGO

L’incontro si svolgerà su piattaforma Zoom sabato 13 novembre 2021 dalle 11 alle 13.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

L’incontro è aperto a tutti i soci dell’Associazione (per maggiori informazioni sulla tessera associativa clicca qui) e prevede un’offerta libera per il conduttore da versare tramite bonifico bancario a:

Associazione Sati Mudita
Iban IT83 E030 6909 6061 0000 0128 339
Bic BCITITMM
Causale: nome e cognome – Let it be novembre 2021

Per maggiori informazioni: segreteria@satimudita.com

Per iscrizioni compila il modulo sottostante:

Fill out my online form.

Trattamento dei dati personali

Dettagli

Data:
Novembre 13
Ora:
11:00 – 13:00

Organizzatore

Associazione Sati Mudita